Si può partire da piccoli gesti, si deve partire dai bambini!

Sostenere un bambino a distanza permettendogli di poter frequentare una scuola significa aiutare non solo lui e la sua famiglia ma un'intera Società.

Una Popolazione istruita può cambiare le sorti di un Paese.

 

 

Pensa all’Africa. Quale è la prima immagine? I colori? I mercati? Gli animali della savana? Probabile. Molti potrebbero pensare invece alle difficoltà del continente nero e non basterebbe questo breve testo per fornirne un elenco. Davanti alla immensità del problema si rimane spiazzati nel voler dare un contributo per una soluzione, da dove cominciare? Potrebbe partire ancora la lunga sequela di proposte: soldi, cibo, mezzi agricoli, ospedali, opere architettoniche etc. Tutte possibili soluzioni che però aprono un grande interrogativo: e dopo?

Il racconto dei Campi di Volontariato attraverso le immagini scattate dagli stessi protagonisti.

Dove: Al Tempio d'Oro, Via delle Leghe 23 - Milano

Quando: Dal 20 marzo al 20 aprile

Mostra Fotografica Campi di Volontariato 2016 Togo

 

 

Andare in Africa significa inevitabilmente andare Oltre I Nostri Confini, fisici e mentali, emotivi e personali. Ci spingiamo verso un altro continente, ci dobbiamo confrontare con un'altra cultura e quindi dobbiamo adattarci alle novità, mettere da parte i pregiudizi coltivati, più o meno inconsciamente, a casa. Solo così, sottolinea Paula Yankillevich, cuore e anima di Oltre I Confini Onlus, possiamo davvero entrare nel profondo di un’esperienza come quella dei campi di volontariato.

L'esperienza di Elisabetta ed il Campo di Volontariato in Togo con Oltre i Confini Onlus.

Campi di Volontariato in TogoCiao! mi chiamo Elisabetta e l’estate scorsa ho partecipato ad un campo di volontariato in Togo. Ho scelto di provare questa nuova esperienza, perché sentivo di volermi mettere alla prova, di inserirmi in un contesto completamente diverso dalla realtà in cui vivevo. Così da studentessa universitaria sono diventata muratrice e animatrice! Il mio campo si è infatti svolto nel villaggio di Koveto, dove al mattino eravamo impegnati nella costruzione di una latrina, mentre al pomeriggio svolgevamo animazione e giochi con i bambini del villaggio.