I Ricordi in Movimento

IL 7 FEBBRAIO PARTIRA' IL LABORATORIO "RICORDI IN MOVIMENTO". 

Laboratorio di scrittura autobiografica per anime migranti

 

DI COSA SI TRATTA

La scrittura autobiografica è un metodo prezioso per entrare in contatto con i propri ricordi e, di conseguenza, con se stessi e la propria storia. Offre anche l'occasione di mettersi in ascolto delle storie degli altri, aprendosi all'incontro e al confronto.

 


A CHI SI RIVOLGE


A chiunque - italiano o straniero - abbia affrontato un percorso migratorio, sia all'interno del territorio italiano, sia da un Paese straniero verso l'Italia.
Chi nella propria vita ha affrontato uno spostamento, un passaggio più o meno radicale dal luogo di nascita e di formazione a un altrove nuovo e sconosciuto, prova spesso una sorta di sdoppiamento identitario: si sente diviso tra il “prima” (il luogo e le esperienze da cui è partito) e il “dopo” (il luogo e le esperienze a cui è arrivato). Ma il “prima” e il “dopo” fanno parte, in realtà, dello stesso percorso e insieme contribuiscono a costruire un'identità sfaccettata, ricca e unica. Perché una sola è la persona che ha fatto quel lungo cammino e unico è il suo valore.
Il laboratorio si propone quindi di mettere in evidenza, attraverso la scrittura di sé, come le diverse strade compiute compongano una singola storia, la cui bellezza sta proprio nell'unicità e nella ricchezza delle esperienze vissute.

 


COME SI SVOLGE
Durante il laboratorio, dietro precise sollecitazioni di scrittura, si avrà la possibilità di ripercorrere il percorso di vita finora compiuto, dandovi un ordine, un senso e anche un valore: perché ogni esistenza è speciale a modo suo e tutte meritano di essere ricordate e raccontate.

 


IN CHE LINGUA SI TIENE
Si terrà in lingua italiana, ma non occorre averne una conoscenza profonda, né è necessario "saper scrivere bene". Non si tratta di scrittura creativa né di terapia. È un percorso APERTO A TUTTI. Coloro per i quali l'italiano non è la lingua Madre potranno sperimentare come scrivere di sé in italiano possa favorire un rapporto di maggiore "vicinanza" con la lingua di adozione.

 


QUANDO E DOVE
Il laboratorio si compone di 5 incontri, che si terranno per 5 domeniche consecutive.
Le date: 7, 14, 21, 28 febbraio + 6 marzo. 
dalle 15 alle 18.
c/o Associazione Oltre i Confini, via Mazzali 5, Milano.

 


COSTI
Il laboratorio sarà gratuito.
Si chiederà un rimborso spese di 20 euro per l'acquisto dei materiali utili per i lavori e per contribuire alle spese della struttura che ci ospita (chi già frequenta l'Associazione Oltre i Confini contribuirà solo ai costi del laboratorio con 15 euro).

 


CHI è LA CONDUTTRICE
Mi chiamo Gabriella Grasso, sono una giornalista e mi sono formata presso la LUA, Libera Università dell'Autobiografia di Anghiari (Arezzo), fondata nel 1998 dallo scrittore e giornalista Saverio Tutino e dal docente di Filosofia dell'educazione Duccio Demetrio, il maggiore teorico e divulgatore, in Italia, della metodologia autobiografica. Nel 2014 ho frequentato Graphein, il primo anno di formazione che si è concluso con la scrittura e la consegna della mia autobiografia. Nell'ottobre 2015 ho terminato il secondo anno, Morphosis/Mnemon, mirato alla formazione di biografi e conduttori di laboratori autobiografici.

 


PER INFORMAZIONI scrivere a: 
This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it. (specificando nel subject "Ricordi in movimento").